Konoha's Spirit Forum

Forum creato sul fantastico manga e anime di Naruto
 
IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Sasuke Uchiha story

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Narumiky88
Dark Ninja
Dark Ninja
avatar

Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 24.05.08
Età : 30
Località : Bussolengo

MessaggioTitolo: Sasuke Uchiha story   Mer Giu 04, 2008 11:34 am

Il nome Sasuke Uchiha è ispirato a quello del ninja storico Sasuke Sarutobi. Uchiha in giapponese è molto simile alla parola uchiwa, ventaglio, che infatti è il simbolo del suo clan. In Giappone il ventaglio uchiwa era utilizzato nelle cerimonie di corte, per proteggere i soldati dalle frecce, e soprattutto per ravvivare il fuoco; il clan Uchiha (e anche Sasuke) infatti utilizza tecniche di fuoco. Sasuke, invece, significa "scoiattolo".


PASSATO



Sasuke nacque all'interno del Clan Uchiha, uno dei più potenti e rispettati clan del villaggio della Foglia, e dimostrò fin da piccolo le sue grandi abilità. Tuttavia Sasuke crebbe all'ombra di suo fratello maggiore, Itachi, un vero genio delle arti ninja e miglior utilizzatore dell'abilità innata del clan, lo Sharingan, acquisendolo a soli 8 anni, diplomatosi all'Accademia con il massimo dei voti a 7 anni, divenuto Chuunin a 10 anni, e leader di una Squadra Speciale ANBU a 13 anni. Per questa sua immensa abilità, l'intero clan concentrò le sue attenzioni su Itachi, considerandolo un elemento eccellente per rinforzare i rapporti fra il clan ed il villaggio. In particolare, anche il padre di Sasuke, Fugaku Uchiha, ninja molto esperto ma non molto potente, rivolse tutte le sue attenzioni al primogenito. Quest'ultimo fu l'unico a riconoscere l'abilità del fratello minore, ma si rifiutò di aiutarlo negli allenamenti perché in lui vedeva molta più potenza. Anche dopo essere entrato all'Accademia ninja, Sasuke non riuscì a sottrarsi all'ombra del fratello, pur essendo il migliore in ogni campo. Suo padre infatti continuò a confrontarlo con Itachi, senza fare alcun apprezzamento sulle sue personali capacità anche se, come Sasuke venne a sapere da sua madre, quando erano da soli suo padre parlava solo e sempre di lui.
Dopo un alterco fra Itachi ed alcuni membri del clan, il rapporto tra lui e suo padre iniziò a deteriorarsi. Il comportamento di Itachi divenne sempre più strano, ed iniziò ad allontanarsi sempre più dal clan. In questo periodo per la prima volta il padre di Sasuke decise di insegnare al figlio minore una tecnica, la Tecnica della Palla di Fuoco Suprema. Dopo una settimana, Sasuke riuscì a padroneggiarla perfettamente, guadagnandosi il primo apprezzamento del padre, ma per la prima volta questi gli consigliò di non seguire le orme del fratello. Poco dopo, Itachi sterminò tutti i membri del clan Uchiha, lasciando in vita soltanto Sasuke, dicendogli che, vista la sua debolezza, non meritva nemmeno di essere ucciso. Rivelò inoltre al fratello minore di essere in possesso dello Sharingan Ipnotico (il Mangekyou Sharingan), una versione più evoluta dell'occhio del clan Uchiha, e gli disse che per ottenerlo avrebbe dovuto uccidere il suo migliore amico . Itachi, inoltre, lo incitò ad aggrapparsi alla vita e a ripresentarsi un giorno per sfidarlo, dopo essere entrato in possesso dello Sharingan Ipnotico. Da quel momento, Sasuke iniziò a vivere soltanto per riportare agli antichi fasti il suo clan ed uccidere il fratello.


PRESENTE




Naruto, Sasuke e Sakura, dopo la promozione all'Accademia, entrano a far parte del Team 7 capitanato da Kakashi. Quando il Jounin chiede ai ragazzi di presentarsi Sasuke ammette di odiare un sacco di cose e di non amarne qualcuna in particolare, inoltre dice di non avere un sogno, lui la definisce più come un ambizione: riportare il suo clan agli antichi fasti e uccidere una persona in particolare. Sasuke e Naruto inizialmente non si sopportano, anche perché è invidioso del fatto che Sakura si interessi solo dell'altro ragazzo. Sasuke invece vede gli altri due soltanto come un peso, e per questo all'inizio non c'è alcun lavoro di squadra fra i tre. Soltanto in seguito iniziano a collaborare, e il rapporto fra Sasuke e Naruto si trasforma in una rivalità che fa progredire più rapidamente entrambi. Nella prima missione seria del gruppo, Sasuke dimostra immediatamente le sue doti eccezionali, tenendo testa a due Chuunin del Villaggio della Nebbia inviati ad uccidere Tazuna, il costruttore di ponti. Inoltre per qualche tempo riesce a battersi alla pari con Haku, un ninja dotato di grande velocità e di una temibile abilità innata: il controllo del ghiaccio. Proprio durante questa battaglia Sasuke attiva per la prima volta l'abilità innata del proprio clan, lo Sharingan, un occhio capace di prevedere i movimenti dell'avversario e di copiare tutte le tecniche, e dimostra inoltre di tenere alla vita dei suoi amici. Infatti arriva quasi a morire pur di proteggere Naruto dall'attacco di Haku.
Il legame che si sta formando fra Naruto e Sasuke però non è ben visto da Orochimaru, un ninja traditore ricercato di livello S, che vuole impossessarsi del corpo di Sasuke e soprattutto dello Sharingan. Per questo durante l'Esame di Selezione dei Chuunin affronta Sasuke nella Foresta Della Morte e gli lascia sul collo il Segno maledetto, una tecnica che estrae a forza il chakra ogni volta che lo si impasta, causando un forte dolore e corrodendo il corpo del portatore. Sasuke, dopo una notte in cui rischia la vita, afflitto da intense fitte di dolore, svegliatosi, salva Sakura dai tre ninja del Suono, inviati da Orochimaru per testare le capacità del ragazzo. Sasuke, attivando il primo livello del segno maledetto per sconfiggere i suoi avversari, mostra un'accresciuta crudeltà che si placa solo quando Sakura, abbracciandolo, gli chiede di fermarsi. Al termine della seconda parte dell'esame, però, Kakashi sigilla il segno di Orochimaru, ma non completamente; il potere del segno può essere liberato a seconda della volontà.
Successivamente Kakashi allena Sasuke per un mese in preparazione alla terza fase dell'Esame di Selezione Chuunin. In questo periodo Sasuke sfrutta la sua abilità innata per sviluppare fortemente sia le arti marziali (imparando ad eseguire i movimenti copiati da Rock Lee) sia per imparare l unica tecnica personale, e non copiata con lo Sharingan, del suo maestro: il Mille Falchi (Chidori). Evitando per un soffio la sconfitta a tavolino per esser giunto in ritardo, Sasuke si scontra con Gaara e, in un primo momento, grazie all'allenamento sostenuto, sembra avere la meglio, riuscendo per la prima volta a ferirlo in modo grave. Dopo l'inizio della guerra tra la Foglia l alleanza Suono-Sabbia, Sasuke decide di inseguire Gaara per concludere il loro incontro; raggiuntolo è messo in difficoltà da Gaara, il quale è ora parzialmente trasformato in Shukaku. Per tentare di salvarsi attiva il segno maledetto allo scopo di ottenere il chakra sufficiente per un terzo Taglio del Fulmine, pur essendo conscio del fatto che il suo limite sono due soli colpi. A salvare la situazione interviene Naruto che intraprende una feroce lotta con Gaara, ora completamente trasformato. Qui Sasuke inizia a considerare Naruto veramente un suo amico, chiamandolo "compagno valoroso"; tuttavia gli evidenti progressi di Naruto fanno nascere un sentimento di invidia e di inadeguatezza in lui.

Quando Sasuke viene accidentalmente a sapere del ritorno di Itachi e della sua missione, parte immediatamente alla ricerca del fratello, e lo raggiunge proprio quando lui e Kisame hanno trovato Naruto. Cercando di battersi con il Itachi, Sasuke viene malmenato e ipnotizzato dallo Sharingan Ipnotico di Itachi, Jiraiya assistendo alla scena interviene mettendo in fuga i due traditori. In seguito Sasuke dopo essersi ripreso grazie alle cure di Tsunade inizia a credere di non essere migliorato per niente. Inoltre gli straordinari progressi di Naruto non fanno che confermare questa sua ipotesi. L'ira e l'invidia nei confronti di Naruto crescono e, al ritorno da una missione nel Paese del Thè, in cui Sasuke rimane ferito, decide di sfidarlo in un combattimento per stabilire definitivamente chi dei due sia il migliore, ma il loro scontro viene interrotto sul più bello. Sasuke, dopo aver combattuto contro Naruto, nota la potenza del Rasengan rispetto al suo Mille Falchi. Sfruttando il momento favorevole derivato da questa condizione d'invidia, i membri del Quartetto del Suono composto da Kidoumaru, Jirobo, Tayuya e Sakon, lo invitano a seguirli, promettendogli che Orochimaru gli farà ottenere la forza che tanto brama e che gli permetterà di superare Naruto e di uccidere suo fratello Itachi. Sasuke esita per qualche istante ma infine l'odio per il fratello prevale e accetta. Sulla strada che porta all'esterno del Villaggio, Sakura cerca di fermarlo, dicendogli che lei lo ama, e che non vuole restare da sola, inoltre gli dice di essere disposta a seguirlo ed ad aiutarlo nella sua vendetta, tuttavia Sasuke non torna sulla sua decisione e dopo averle detto: "Sakura, grazie." la colpisce al collo e poi lascia il villaggio per andare da Orochimaru.

Appena usciti dal Villaggio, i quattro del Suono fanno ingerire a Sasuke una speciale pastiglia creata da Orochimaru che permette il raggiungimento del secondo livello del Segno Maledetto, ma la condizione per accedere a questo livello è la morte. Così, con una tecnica di sigillo, il quartetto del suono evoca una botte dove rinchiudono Sasuke, cosicché non perda la vita durante il passaggio dal primo al secondo livello del Segno Maledetto. Nel frattempo, Naruto, con un team composto da Shikamaru, Kiba, Choji e Neji, viene inviato in missione per riportare Sasuke al Villaggio. I compagni di Naruto riescono a sconfiggere i membri del Quartetto del Suono e in più Kimimaro (grazie anche all'aiuto di Gaara, Rock Lee, Temari e Kankuro), Naruto così riesce a raggiungere Sasuke presso la Valle della Fine.



Pur di riportarlo indietro, Naruto affronta Sasuke, ma dopo una battaglia violentissima, durante la quale Sasuke sviluppa a pieno lo Sharinghan con tre tomoe in ogni occhio, il giovane Uchiha viene sopraffatto dal potere della Volpe a Nove Code di Naruto; viene così costretto a giocare l'ultima carta, ovvero l'appena ottenuto secondo livello del Segno Maledetto. Il conflitto termina con lo scontro tra le tecniche più forti dei due: il Rasengan di Naruto e un Mille Falchi nero per l'enorme quantita di chakra concentrato da Sasuke. Le tecniche si equivalgono e il contrasto di chakra forma una enorme sfera d'energia intorno ai due ninja; dopodiche essi si colpiscono a vicenda con la mano libera anche se, mentre Sasuke riesce a colpire in pieno Naruto, quest' ultimo riesce solo a infliggere un graffio sul coprifronte dell'Uchiha. Pur potendo uccidere Naruto ed ottenere lo Sharinghan Ipnotico, come rivelatogli da Itachi, Sasuke decide invece di lasciarlo in vita, per non agire così come suo fratello gli aveva detto, decidendo di ottenere il potere a modo suo.

FUTURO (SHIPPUUDEN)




IL NUOVO INCONTRO
Sasuke riappare dopo oltre due anni. Ha mantenuto pressoché intatta la sua personalità; al suo primo incontro con Sai, è più interessato ad Orochimaru che al nuovo arrivato, e quando Sai afferma che forse andrà più d'accordo con lui che con Naruto, Sasuke lo congela con lo sguardo, mostrando una furia omicida. Quando infine Sai gli rivela che Naruto e Sakura lo stanno cercando, Sasuke si mostra piuttosto indifferente. All'incontro con Sakura e Naruto, ancora una volta Sasuke rimane abbastanza distaccato. Rivela di aver troncato i legami con i suoi amici perché lo avevano distratto dall'unico legame che porta, ovvero quello d'odio con il fratello Itachi; tutto quello che provava un tempo ormai non esiste più. Inoltre questa volta cerca seriamente di uccidere Naruto, ma viene fermato all'ultimo istante da Sai. Infine afferma che al momento né lui né Orochimaru hanno abbastanza forza per sconfiggere Itachi, e che per raggiungere il suo scopo è disposto a cedere il suo corpo ad Orochimaru per la Tecnica dell'immortalità. Durante lo scontro con il nuovo team Kakashi, Sasuke mostra di aver ottenuto una forza enorme. Non solo la sua velocità è aumentata a dismisura, ma anche il suo Sharingan è più potente. Riesce infatti a vedere la Volpe a Nove Code all'interno di Naruto. Questa riconosce immediatamente lo Sharingan, dicendo che l'aveva già incontrato prima in un certo Madara Uchiha ,la volte gli dice anche di non uccidere NARUTO perchè se ne potrebbe pentire. Oltre alle armi convenzionali, Sasuke utilizza ora una spada simile a quella di Orochimaru, una katana; inoltre ha imparato a far fuoriuscire il Mille Falchi, la tecnica insegnatagli da Kakashi, da tutto il corpo, e anche a farlo fluire nella spada. Proprio quando sta per utilizzare una nuova tecnica con cui intendeva uccidere tutti i membri del team, viene fermato da Orochimaru. A differenza di Kabuto e degli altri subordinati di Orochimaru, che si rivolgono a quest'ultimo chiamandolo "Orochimaru-sama" in segno di rispetto, Sasuke si riferisce a lui senza utilizzare alcun suffisso. Inoltre non aveva mai chiamato Kakashi "sensei", ovvero maestro, cosa che in giapponese è considerata molto scortese. Nonostante sia ormai parte del Villaggio del Suono, Sasuke non indossa il coprifronte del villaggio, come invece fanno alcuni subordinati di Orochimaru.


LA RIBELLIONE
Il ragazzo riappare qualche tempo dopo, e mostra le sue immense capacità sconfiggendo migliaia di ninja. Orochimaru lo rimprovera per non averli uccisi, ma Sasuke ribatte dicendo che non erano loro il suo obiettivo. Tornati al nascondiglio, Sasuke decide di attaccare Orochimaru, convinto che questi non abbia più nulla da insegnargli.Sorprende il Sannin costretto a letto dal suo corpo, che ormai inizia a rigettarlo. Dando prova delle sue nuove capacità, Sasuke costringe Orochimaru a rivelare la sua vera forma, un gigantesco serpente bianco. Passato al secondo livello del Segno Maledetto, Sasuke pare aver sconfitto Orochimaru, ma questi riesce con l'inganno a paralizzarlo e a dare inizio al rituale per il trasferimento dell'anima. Com'era stato per Itachi, però, l'abilità dello Sharingan fa sì che sia Sasuke a prendere il sopravvento, assimilando tutte le tecniche di Orochimaru.


Ultima modifica di Narumiky88 il Mer Giu 04, 2008 11:42 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Narumiky88
Dark Ninja
Dark Ninja
avatar

Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 24.05.08
Età : 30
Località : Bussolengo

MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   Mer Giu 04, 2008 11:41 am

IL TEAM HELBI
Liberatosi di Orochimaru, Sasuke cerca di formare un nuovo team. Come primo elemento sceglie Suigetsu, allievo di Zabuza Momochi, che accompagna al Paese delle Onde per recuperare la spada Tagliateste del suo senpai. I due in seguito si dirigono verso il Nascondiglio Sud, per reclutare Karin, guardiana della prigione, che si dimostra subito invaghita di Sasuke. Dopo l'iniziale riluttanza dovuta alla presenza di Suigetsu, anche lei si unisce al gruppo, portandosi con gli altri verso il Nascondiglio Nord, il centro di sperimentazioni. Qui trovano Juugo, l'origine del Segno Maledetto, andato di sua spontanea volontà da Orochimaru per sopprimere i suoi impulsi omicidi. Appena Sasuke apre la sua cella, Juugo lo attacca; il primo si difende rivelando un grandissimo controllo sul Segno Maledetto, e pochi istanti più tardi Suigetsu interviene affrontando Juugo. Lo scontro viene interrotto quasi subito da Sasuke, che paralizza i due con un terrificante intento omicida. Rassicurato dalla forza del ragazzo, capace di fermarlo se dovesse cercare di uccidere qualcuno, anche Juugo si unisce al team. Sasuke battezza il nuovo gruppo Hebi (serpente), e rivela il loro scopo: trovare ed uccidere Itachi Uchiha.

LA RICERCA E LO SCONTRO CON ITACHI UCHIHA
Dopo essersi armati presso un antico covo della famiglia Uchiha, presieduto da un anziana signora, da sua nipote e da un gruppo di gatti ninja, il gruppo parte per la sua missione. Il team si separa immediatamente: Suigetsu si reca presso un bancario che lavorava per l'alba per ottenere delle informazioni, Karin la vediamo invece girare presso una città, dove è presente anche Sakura accompagnata da 2 dei numerosi cani di Kakashi mentre Juugo e Sasuke li vediamo girare soli senza una chiara destinazione; è proprio mentre sta camminando che Sasuke viene attaccato da Deidara e Tobi. Il combattimento tra Sasuke e Deidara comincia e quest'ultimo ricorre a tutte le sue tecniche: il C1, il C2, il C3 e il C4. Tuttavia Sasuke riesce a salvarsi perdendo però in un'esplosione una delle ali che appaiono quando porta il Segno Maledetto al secondo livello in ogni situazione; pertanto Deidara, poco prima che Sasuke lo uccida, decide di autodistruggersi provocando un'esplosione che ha un raggio di 10 km, ma anche in questa occasione Sasuke grazie a Manda e al suo Sharingan riesce a salvarsi. Successivamente Sasuke e il suo Team ripartono alla ricerca di Itachi, cercando con false tracce di depistare i ninja della Foglia, per poi dividersi. Ed è proprio mentre è da solo che Sasuke incontra il fratello. Fin da subito si lancia all'attacco, trafiggendo Itachi con una lama fatta di Chakra; mentre è steso a terra, il fratello di Sasuke si scinde in vari corvi, dimostrando che in realtà quello contro cui il giovane Uchiha ha combattuto era solo un clone d'ombra (Kage Bunshin). Così la voce di Itachi esorta Sasuke ad andare al rifugio nascosto degli Uchiha per completare il combattimento. Successivamente Sasuke incontra Kisame che lo invita ad abbandonare il Team Hebi e a dirigersi da solo al rifugio degli Uchiha. Qui ritrova il fratello seduto su un trono di pietra. Inizia così il combattimento: dopo aver trafitto il fratello con la katana, Sasuke gli dice che rispondere ad una sua domanda. Itachi utilizza però un genjutsu e riappare seduto sul trono di pietra. Sasuke riesce però nuovamente a colpirlo. In questo frangente Sasuke formula finalmente ad Itachi la sua domanda: chi è il terzo Uchiha sopravvissuto. Itachi spiega che il Mangekyou Shringan può provocare la cecità e, dopo essersi liberato da Sasuke con un altro genjutsu, Itachi incomincia a raccontare la storia di Madara Uchiha, suo maestro e complice nello sterminio del clan. Sasuke scopre quindi che Madara, dopo essere diventato cieco, aveva ottenuto uno Sharingan Ipnotico Eterno, estirpando gli occhi del fratello minore. È per questo motivo che la notte del massacro Itachi lasciò in vita il piccolo Sasuke. Itachi dichiara, inoltre, che l'Uchiha che è più vicino a diventare e superare Madara è lui stesso. Per ottenere però lo Sharingan Ipnotico Eterno deve impossessarsi degli occhi di Sasuke. Iniziato lo scontro tra i due, Itachi riesce ad immobilizzare il fratello, e apparentemente riesce a strappargli un occhio. Ma ben presto si scopre come sia solo vittima del Tsukuyomi, dal quale Sasuke riesce a sfuggire. Itachi, a quel punto, dopo essere stato colpito da uno Shuriken del fratello, utilizza l'Amaterasu riuscendo a incenerirgli l'ala destra rimasta. Sasuke, però, riesce a scampare anche all'ultima risorsa del fratello utilizzando una tecnica assimilata da Orochimaru: la Tecnica proibita della Sostituzione del Serpente. A questo punto utilizza la tecnica del Drago di Fuoco Supremo che prende in pieno il braccio destro di Itachi. Entrambi sono allo stremo delle forze, ma Sasuke attiva il suo asso nella manica. Delle nubi nere si condensano nel cielo emanando numerosi fulmini e Zetsu (che assisteva in disparte al duello) capisce che la tecnica di fuoco precendente lanciata da Sasuke non serviva a colpire Itachi ma a sfondare il soffitto e a favorire con il calore le condizione meteorologiche per ottenere i nuvoloni. Dopodiché Sasuke utilizza il calore dall'Amaterasu lanciato da Itachi in precedenza a suo vantaggio, e concentra nella mano sinistra l'energia elettrica. Sasuke lancia allora la sua tecnica di fulmini, denominata Kirin. I fulmini tutti insieme formano un drago gigante che viene concentrato sul campo magnetico del cervello dell'avversario e viene scagliato verso Itachi. La tecnica è devastante e distrugge l'intero edificio. Poco dopo Sasuke è in piedi e Itachi a terra, ma non è morto, infatti si rialza in piedi dicendo che se non avesse usato uno strano grande oggetto, che ora si trovava alle sue spalle, sarebbe morto sicuramente. Itachi, ormai cieco, dice al fratellino di ammirare l'ultima arma del suo arsenale, ovvero il Susanoo, l'ultima tecnica che ha sviluppato il giorno dello sterminio del clan. Sasuke non riesce più a sopprimere il chakra di Orochimaru il quale si libera e attacca Itachi con la Tecnica dell'Idra. Questa tecnica viene però fermata dalla spada Totsuka no Tsurugi di Susanoo che fa sprofondare Orochimaru in un Genjutsu eterno. A questo punto, Itachi afferma che il combattimento è concluso. Sasuke cerca inutilmente di difendersi utilizzando kunai e carte bomba ma questi impattano sullo scudo di Yata di Susanoo. Quando ormai sembra tutto perduto e Itachi è prossimo a cavargli gli occhi, quest'ultimo crolla a terra dopo aver colpito con un buffetto la fronte del fratello e passandogli in qualche modo tutte le sue tecniche oculari. Poco dopo inizia a piovere, e la traccia di sangue rimasta in fronte a Sasuke dopo il buffetto del fratello si scioglie, formando quella che sembra una lacrima di sangue. Zetsu non riesce a credere che Sasuke abbia vinto e afferma che Itachi fin dall'inizio dello scontro, forse a causa del prolungato uso dello Sharingan, era in pessime condizioni. Sasuke sorride per la vittoria, ma lentamente chiude gli occhi e cade anche lui a terra accanto ad Itachi. In ogni caso l'incendio causato dall'Amaterasu si avvicina sempre di più e si appresta a bruciare i corpi dei due fratelli. Prima che questo accada però Tobi giunge sul luogo dello scontro e preleva entrambi.

IL SEGRETO DI ITACHI



Dopo un tempo indefinito Sasuke si risveglia in una grotta e nota che le sue ferite sono state parzialmente curate. Davanti a lui c'è Tobi che afferma di avere importanti rivelazioni da fare sul conto di Itachi, ma appena questi gli mostra lo Sharingan l'Amaterasu che Itachi ha impiantato nell'occhio del fratello insieme a tutte le sue altre tecniche si attiva e colpisce l'Uchiha. In qualche modo Tobi sembra salvarsi dalla tecnica ed è pronto per rivelare la storia di Itachi. Tobi afferma che tutto ciò che Itachi ha compiuto durante la notte del massacro lo ha fatto per portare a termine una missione di cui sono a conoscenza solamente il Terzo Hokage e i consiglieri Danzo, Homura e Koharu. Stando a quello che racconta Tobi a Sasuke, per poter tenere sotto controllo il clan Uchiha, sospettato di essere responsabile dell'attacco della Volpe a Nove Code, i consiglieri decisero di rinchiuderlo in un piccolo ghetto in un angolo della città (il Terzo Hokage fu il solo ad opporsi) e di tenerlo sotto sorveglianza tramite una spia: questa spia sarebbe stata Itachi Uchiha. Il Clan Uchiha decise allora di ribellarsi con un colpo di stato.



CAPACITA' NINJA




Sasuke, fin da piccolo, dimostra di essere un ninja molto dotato. Fa parte di uno dei clan più potenti del Villaggio della Foglia, il Clan Uchiha, per questo motivo all'accademia ninja veniva ammirato da tutti i suoi compagni. All'accademia inoltre i suoi voti erano ottimi, era sempre il migliore della classe ed era eccellente nelle esercitazioni pratiche (come lanciare shuriken e kunai contro gli alberi). Quando suo padre gli insegnò una tecnica, la tecnica della Palla di Fuoco Suprema, lui riuscì a padroneggiarla perfettamente in una sola settimana. Venne poi promosso genin sempre col massimo dei voti. In seguito dimostra di essere il più dotato del suo team: infatti è l'unico a meravigliare il maestro Kakashi. In missione si mostra disinvolto e affronta con coraggio due chunin nemici del villaggio della Nebbia. Riesce per un certo periodo a tenere testa anche a Haku, un ninja molto pericoloso e molto veloce. In questa occasione attiva per la prima volta l'abilità innata del suo clan: lo Sharingan. Grazie a questo speciale occhio riesce poi a copiare le arti marziali di Rock Lee. All'esame di selezione dei chunin si evidenzia ancora una volta come uno dei ninja più promettenti. Nella prima prova, un test scritto, capisce subito il modo per superare il test servendosi anche dello Sharingan. Durante la seconda prova, nella foresta della Morte, elabora eccellenti strategie guidando la sua squadra, sconfigge tre genin del villaggio della Pioggia e ingaggia un furioso combattimento contro Orochimaru nel quale utilizza una tecnica di fuoco molto potente: la Tecnica del Drago di Fuoco. In questo frangente riceve dal ninja leggendario il Segno maledetto, un marchio sul collo costituito da tre segni. Quando attiva questo marchio Sasuke acquisisce un'ulteriore riserva di chakra e la sua velocità e la sua potenza aumentano vistosamente ma, tutte le volte che lo fa, subisce una tortura fisica. Nella fase preliminare della terza prova sconfigge Yoroi Akado, pur non usando né lo Sharingan né le arti magiche, con una mossa copiata da Rock Lee grazie allo Sharingan. Inoltre durante il combattimento Sasuke riesce a reprimere il chakra del Segno Maledetto, stupendo tutti. Subito dopo l'incontro, Sasuke si fa sigillare il marchio da Kakashi. Quest'ultimo lo allena per un mese in preparazione alle fasi eliminatorie della terza prova. In quel periodo Sasuke fa enormi progressi: diventa molto più veloce, riesce a copiare perfettamente le arti marziali di Rock Lee e apprende una potentissima e micidiale tecnica: il Chidori. Col passare del tempo, però, Naruto diventa così forte da superare Sasuke il quale decide di andare da Orochimaru per ricevere la forza necessaria a uccidere suo fratello Itachi. Con una pillola speciale consegnatali dal Quartetto del Suono, Sasuke aumenta il potere del suo Segno Maledetto facendolo progredire al secondo livello. In questo modo Sasuke riceve una forza mostruosa con la quale riesce a tenere testa a Naruto con la prima coda; inoltre durante il combattimento il suo Sharingan diventa più potente raggiungendo la forma completa. Grazie ad esso riesce a prevedere i movimenti di Naruto. Dopo due anni e mezzo passati ad allenarsi con Orochimaru, Sasuke è diventato potentissimo migliorando sotto vari aspetti. Ora il suo Sharingan è ancora più potente: infatti grazie ad esso può vedere la Volpe a nove code all'interno di Naruto e intrappolare gli avversari in potenti genjutsu. La sua velocità è aumentata enormemente, ha il totale controllo sul Segno Maledetto e ha sviluppato due versioni ancora più potenti del Mille Falchi. Con le sue nuove capacità sconfigge numerosi ninja e riesce perfino a liberarsi di Orochimaru assorbendo le sue tecniche. Nello scontro con il fratello Itachi mostra una nuova tecnica impossibile da evitare e assai distruttiva: il Kirin; inoltre riesce a liberarsi dalla Luna Insanguinata del fratello. Sempre in quest'occasione, vengono mostrati due sigilli tatuati sui suoi avambracci che hanno il potere, una volta toccati, di evocare qualunque arma Sasuke voglia (come dei pugnali kunai, degli shuriken e un'enorme shuriken utilizzato per il Triplice Attacco del Mulino Sharingan). Durante lo scontro con Itachi quest'ultimo con il Susanoo gli estrae via dal corpo i poteri di Orochimaru e il Segno Maledetto, cosa che diminuisce di molto la potenza di Sasuke, ma acquisisce su dono di Itachi l'Amaterasu che però non può evocare a suo piacimento ma solo alla vista dello sharingan di Tobi.


Intanto godetevi la storia per nuove immagini aggiornerò appena ne troverò di decenti.... se ne avete qualcuna da proporre potete passarmela via mp, graze.

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
frullino99
Ninja Classe S
Ninja Classe S
avatar

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 25.05.08

MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   Mer Giu 04, 2008 4:51 pm

bello
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sasuke ~ Tidus™
Il Boss Tosto del foro ^^ 100% Bastardo ò_ò Modalità Vendicatore
Il Boss Tosto del foro ^^   100% Bastardo ò_ò  Modalità Vendicatore
avatar

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 24.05.08
Età : 23

MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   Mer Giu 04, 2008 6:22 pm

ottimo lavoro ^^
complimenti Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://job314.forumattivo.com
Naruto Rasengan!
Kakashi ~ Sensei
Kakashi ~ Sensei
avatar

Messaggi : 301
Data d'iscrizione : 24.05.08
Età : 26
Località : Albenga

MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   Mer Giu 04, 2008 10:00 pm

Bravo ottima recensione....^^

_________________


Naruto Rasengan! sempre disponibile per ogni evenienza(se avete bisogno chiedete pure)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Narumiky88
Dark Ninja
Dark Ninja
avatar

Messaggi : 359
Data d'iscrizione : 24.05.08
Età : 30
Località : Bussolengo

MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   Gio Giu 05, 2008 3:06 pm

Grazie... a tutti.

_________________
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
frullino99
Ninja Classe S
Ninja Classe S
avatar

Messaggi : 274
Data d'iscrizione : 25.05.08

MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   Gio Giu 05, 2008 4:57 pm

prego
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Sasuke Uchiha story   

Torna in alto Andare in basso
 
Sasuke Uchiha story
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Giordana Angi - DarkOver Story

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Konoha's Spirit Forum  :: "Tutto su Naruto" :: Casa di Naruto :: Schede Ninja-
Vai verso: